Amorecane

Esordisco scusandomi con Massimo Gramellini, al quale ho rubato il titolo di un Buongiorno per trasformarlo in quello di questo mio post. Ma la parola mi piaceva, ed è un buon riassunto dei miei pensieri negli ultimi giorni.

Sono giorni molto difficili, questi. L’inizio di anno è stato un completo disastro, e faccio fatica a risalire la china (lo dimostra anche il fatto che da giorni provo a scrivere, e non riesco). In una situazione come questa, mi manca tanto – ma proprio tanto tanto – il mio cagnone. Come ho già scritto qui, lui in qualche modo mi ha già salvato, almeno una volta. Ero tornata dall’Australia, a casa cercavo lavoro e non trovavo nulla. Le mie uniche distrazioni dall’invio costante di CV erano le passeggiate con lui in giro per la campagna dietro casa. Mi mettevo le scarpe da ginnastica, gli mettevo il guinzaglio, e per un’oretta lui impazziva dietro gli odori e sgambettava nell’erba alta, e io non pensavo a nulla. Senza di lui credo che sarei finita in terapia. In qualche modo lui mi tranquillizzava e mi restituiva un po’ di ottimismo, con la sua semplicità e il suo amore incondizionato.

Qualche tempo fa, ero a casa, e ho avuto un momento di sconforto per motivi che non starò a sviscerare qui. Ero a casa da sola, in cucina, solo con lui. Ho cominciato a piangere, ma di quei pianti a singhiozzo, di quelli che ti tolgono il respiro. Lui mi è venuto vicino perché ha capito che non stavo bene. Mi è bastato abbracciarlo e già stavo meglio. I cani non parlano, purtroppo (e dico purtroppo perché resto convinta del fatto che avrebbero cose molto più interessanti da dire di certi umani), ma nonostante ciò, o forse proprio per questo, sanno darti tutto il supporto che ti serve. Ti capiscono senza bisogno di parole, e non hanno bisogno di dirti che per te ci sono sempre. Anche se non ti conoscono.

Più o meno una settimana fa sono stata travolta da un piccolo smottamento di merda (per dirla in maniera poetica). Totalmente inaspettato, e dunque terribile. Ho adottato la mia reazione classica: ho alzato attorno a me un gigantesco muro impenetrabile, sono sparita dai radar, mi sono fatta vedere e sentire il meno possibile. Il ché è comunque abbastanza complicato, dovendo andare a lavorare e interagire con della gente, che sicuramente si è domandata che accidenti di problema avessi.
Mi fermavo a pensare e mi si gonfiavano gli occhi di lacrime. Poi tornavo a casa e li sgonfiavo. Sapete a cosa pensavo, quando finalmente uscivo dall’ufficio? A parte ovviamente rivivere le scene che mi avevano portato lì, riflettendo sul fatto che non c’è soluzione, pensavo al mio cane. Pensavo a quanto avrei dato per poterlo avere lì con me, e non dirgli niente, e accarezzargli la testa e sprofondare nel suo amore.
Sapere che lui c’è e mi aspetta a casa, ed è sempre la persona (beh, sì, per me è una persona) che è più felice di vedermi mi tira sempre un po’ su di morale.
Senza vergogna dichiaro che è lui quello che mi manca di più quando sono lontana da casa. La famiglia e gli amici si sentono su Skype, via messaggio, su FB. Io non posso mandare al mio cane dei messaggi su whatsapp (quanto sarebbe bello?!), e le poche volte che ho provato a “parlarci” su Skype è stato un fallimento. Lui è per il “qui e ora”, e quando ci penso mi rendo conto di quanto mi sto perdendo ad essere lontana. I cani restano con noi per così poco… Ogni minuto è prezioso.

Cosa accidenti ci faccio qui? Perché non sono sul divano con accanto colui che mi ama per quello che sono, senza curarsi del mio aspetto, del mio carattere, del mio successo, delle mie idee politiche e/o religiose?
Comincio a pensare di essere un po’ scema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: