100 Happy Days – Settimana 2

Riassuntini felici della settimana appena trascorsa.

 

17/08/2015: “La vita è un palcoscenico e noi siamo i tuoi fan adoranti, Miss B!”. Uno cerca di essere scoglionato, e poi un’amica buona che più buona non si può ti manda un messaggio del genere. E ti strappa un sorriso.

18/08/2015: oggi ho fatto il primo vero passo per rimettere in sesto la mia vita. Non bisogna mai aver paura di chiedere aiuto.

19/08/2015: ben due momenti di felicità, oggi! L’amica buona dell’altro giorno, che ha preparato i flapjack e li ha portati in ufficio, e ha regalato a me e ad un altro paio di adepti del “tea break club” una gustosa pausa dal (non) lavoro. E poi son tornata a casa e ho trovato nella buchetta delle lettere una cartolina dalla Croazia. Me l’hanno mandata le Funne, anziane protagoniste di una deliziosa campagna di crowdfunding per raccogliere fondi sufficienti a coprire i costi della loro prima vacanza al mare. All’epoca di whatsapp, ricevere posta vera è quasi emozionante.

20/08/2015: altra posta! Abe non delude mai con le sue cartoline demenziali. Ho anche preso un te con la causa di tutti i miei mali, ed è andata anche abbastanza bene. Poi però gli ho dovuto dire delle cose, ed è andata meno bene. Ma la mia assenza di reazioni violente forse è un segnale positivo.

21/08/2015: lo scrivo prima ancora che la giornata sia finita. Sto andando in gita a Cardiff! A trovare una mia amica che purtroppo vedo e sento poco spesso. Andar fuori dalle palle per un paio di giorni è sempre una bella idea.

22/08/2015: il papà della mia amica tiene dietro alla casa di amici di famiglia, poco fuori Cardiff. Dico casa, ma in realtà è un’enorme fattoria riconvertita in abitazione di lusso. Abbiamo passato il sabato sera lì, mangiando e bevendo in compagnia. E’ bello quando un perfetto sconosciuto ti accoglie in casa sua come se fossi un’amica di famiglia. E la mia stanza aveva il letto più comodo su cui io abbia mai dormito in tutta la mia vita.

23/08/2015: mentre bevevo un te col papà della mia amica, in attesa che lei e il moroso si svegliassero, mi sono ricordata di una cosa importante: la mia vita non fa assolutamente schifo. Certo, il paese in cui vivo non incoraggia il buon umore, e la mia qualità di vita è abbastanza deludente, ma è bene ricordarsi che ho conosciuto persone fantastiche. Quando sei incazzato con un soggetto in particolare, è molto semplice perdere il filo e dimenticarsi di tutti gli altri che ancora fanno parte della tua vita e la rendono migliore. E poi Cardiff mi ha svegliata col diluvio ma mi ha salutato con una cascata di raggi di sole. Mica male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: